News

"Magellano" è il nuovo album in studio del vincitore dell'ultimo Festival di Sanremo: il disco arriva dopo l'exploit di "Occidentali's karma" ed è stato definito da Francesco Gabbani "un concept involontario". Il tema ricorrente è quello dell'esplorazione: urla tribali, basi elettroniche, melodie che ti si appiccicano in testa e non vanno più via, citazioni, giochi di parole, Dante e Battiato. Lo abbiamo ascoltato ed ecco cosa ne pensiamo:

“Magellano” fa il suo dovere: ovvero spiegare che Gabbani non è una meteora, che è un cantante che interpreta il pop in maniera intelligente, divertente e contemporanea. Se la punta dell'iceberg du “Occidentali’s karma” non è ripetibile per successo quantitativo e qualitativo, sotto c’è un repertorio che si va formando in maniera meno eclatante, ma comunque solida.

Published in Music Magazine

Anita Ward è una cantante statunitense nata a Memphis (Tennessee) il 20 dicembre 1956. Il suo nome è ricordato nella piccola storia della musica per essere l’interprete della canzone “Ring my bell”, contenuta nel suo album d’esordio del 1979 “Songs of love”. La canzone di chiara matrice disco raggiunse la vetta delle classifiche di mezzo mondo ma, curiosamente, la Ward, quando il suo produttore discografico Frederick Knight gliela propose, sulle prime la rifiutò perché non molto convinta della bontà del brano.Anita Ward ebbe una carriera relativamente breve. L’anno seguente il successo di “Ring my bell”, nel 1980, pubblicò il secondo album “Sweet surrender” che non ebbe grandi riconoscimenti da parte di critica e pubblico. Un brutto incidente stradale e i litigi con Knight fecero il resto e della Ward non si seppe più nulla fino al 1989 quando uscì il suo terzo (e ultimo) album “Wherever there’s love”. Nel 2011 ha pubblicato il singolo “It’s my night”.

Published in Music Magazine

ed ecco il nuovo singolo di Katy Perry, brano che la vede collaborare con i Migos, una delle entità più blasonate del panorama contemporaneo della musica latinoamericana in salsa hip-hop. Il brano si chiama “Bon Appetit” ed è possibile ascoltarlo in streaming

Come già riportato, l'artwork del singolo vede la testa della Perry su un piatto da portata, mentre le mani dei Migos si allungano per agguantarla - e, probabilmente, mangiarsela.

Ancora nulla di preciso si sa a proposito del nuovo disco dell'artista, ma pare piuttosto certo che arriverà entro l'estate - dopo varie procrastinazioni.

Published in Music Magazine

"Creativa, provocante, trasgressiva: sa trasformarsi ogni volta e il pubblico l'accoglie sempre con grande entusiasmo": così Gianni Morandi annunciava Anna Oxa al Festival di Sanremo 2011. La cantante di origini albanesi compie oggi, 28 aprile, 56 anni.

Forse la più camaleontica tra le cantanti italiane, Anna Oxa ha esplorato stili e generi diversi, dalla musica leggera al pop rock, passando per il soft rock, la musica d'autore e la musica etnica.

Il palco del Festival di Sanremo ha ospitato molte delle sue trasformazioni: Anna Oxa ha partecipato al Festival ben 14 volte ed è tra i cantanti italiani con maggiori partecipazioni alla manifestazione.

Published in Music Magazine
Friday, 28 April 2017 13:15

ZARA LARSSON STILISTA-TESTIMONIAL H&M

Nuova collaborazione per H&M con Zara Larsson, cantante vincitrice del disco di platino che firma una capsule, ispirata allo stile pop svedese, con grafiche forti abbinate a capi streetwear straordinari. Zara Larsson è conosciuta per le sue canzoni giocose e la sua collezione non solo riflette gli stessi messaggi di anticonformismo femminile ma anche lo stile personale della popstar. Abiti come la felpa con cappuccio oversize e la maglietta, entrambi caratterizzati da una grafica rosa shocking e messaggi femministi forti, si bilanciano con shorts e top attillati. La palette di colori è dominata da una gamma di rosa, con argento e nero come complementi, mentre i materiali principali sono il velour, il denim, i tessuti in rete e il jersey di cotone. La collezione sarà disponibile in punti vendita selezionati in tutto il mondo e online dal 18 maggio.
   

Published in Music Magazine

Despacito non sembra dare segni di cedimento e da settimane è in cima alle classifiche di mezzo mondo, Italia compresa dove ha conquistato 4 dischi di platino.
    Il tormentone di Luis Fonsi ha ormai sfondato il miliardo di visualizzazioni con il video ufficiale, complice anche la presenza di Miss Universo 2006 Zuleyka Rivera. Per festeggiare il successo, il cantante portoricano sarà in Italia il 5 giugno, ospite internazionale dei Wind Music Awards.
    Oltre alla clip ufficiale, successo anche per il lyric video del remix con Justin Bieber che ha totalizzato in 10 giorni 87 milioni di views. Il video del remix è inoltre ad oggi il miglior debutto del 2017 su YouTube con 75 milioni di views nella prima settimana.

Published in Music Magazine

A dimostrazione di quanto i concerti restino purtroppo bersagli invitanti agli occhi dei potenziali terroristi, è di oggi la notizia - riferita dalla BBC - che un diciannovenne di Hounslow, nella zona est di Londra, ha confessato al giudice del tribunale della capitale britannica di aver pianificato - fortunatamente senza riuscirci - un attentato terroristico in occasione del concerto tenuto da Elton John lo scorso 11 settembre a Hyde Park, sempre a Londra.

Il valore simbolico della data ha sicuramente contribuito a far mettere nel mirino di Haroon Syed - questo il nome del giovane - lo show del pianista e cantante di Pinner, attualmente in convalescenza dopo aver contratto una forte infezione batterica: il piano dell'aspirante terrorista, che aveva indicato come potenziali bersagli anche Buckingham Palace (poi davvero colpita da un attacco lo scorso 22 marzo) e la frequentatissima zona commerciale di Oxford Street, è stato fortunatamente sventato dalle autorità britanniche, che hanno contattato con un account fasullo Syed dopo che questi aveva manifestato le sue intenzioni sui social network.

Nel corso delle indagini è emerso come il diciannovenne avesse anche tentato di procurarsi esplosivo e armi in Rete: attualmente in attesa di una perizia psichiatrica che ne attesti la capacità di intendere e di volere, Syed conoscerà la sentenza riguardo al suo caso entro il prossimo mese di giugno, quando - in assenza di eventuali attenuanti legate al suo stato di salute mentale - potrebbe vedersi condannato all'ergastolo.

Published in Music Magazine

I Blondie hanno pubblicato sul loro canale “Fragments”. Canzone che sarà inclusa nell’album “Pollinator” in uscita il prossimo 5 maggio. Il brano è una cover della canzone di An Unkindness uscita nel 2010. "Fragments" è solo l’ultimo dei brani di “Pollinator” pubblicati dai Blondie. In precedenza erano stati condivisi "Fun", una collaborazione con Dave Sitek dei Tv on the Radio, e "Long Time", scritta con Dev Hynes dei Blood Orange. Alla buona riuscita di “Pollinator” hanno collaborato anche Sia, Charli XCX, Laurie Anderson, Joan Jett, l’ex chitarrista degli Smiths Johnny Marr e Nick Valensi degli Strokes.

Published in Music Magazine

Vevo ha 'Lift', Deezer ha 'Next' e Spotify ha 'Spotlight', tutte iniziative per promuovere artisti emergenti su questi servizi di streaming.

Ora anche Apple Music sta lanciando il proprio programma chiamato 'Up next'. Apple Music lo descrive come "il nostro nuovo programma per individuare, mostrare e elevare gli artisti in via di sviluppo a un pubblico globale", col progetto di scegliere e concentrarsi su un nuovo artista ogni mese.

Il programma comprende un documentario introduttivo, un EP audio da un concerto e un'intervista di Beats 1. Apple ha anche avviato una collaborazione con The Late Late Show con James Corden che vedrà l'artista introdotto da Zane Lowe, prima di suonare una canzone. Il primo artista promosso da ‘Up next’ è il musicista di Atlanta 6lack.

Published in Music Magazine

Il disco, considerato uno dei capolavori della carriera della band di Stipe venne originariamente pubblicato il 5 ottobre del '92, e quindi compirà a breve quindi 25 anni. E proprio in autunno uscirà un'edizione deluxe, per la  Craft Recordings, nuovo brand della Concord, a cui i R.E.M. hanno affidato la gestione del loro catalogo dopo la fine dell'accordo con la Warner.

Nessun dettaglio ancora sui contenuti extra: l'edizione di "Out of time", conteneva un secondo CD di demo e un disco dal vivo, registrato durante uno show radiofonico. La band non andò in tour nel '91-'92-'93; ma mentre per "Out of time" fece diversi concerti promozionali per radio e TV, a supporto di "Automatic for the people" fece un unico show, il 19 novembre del '92 - al 40 Watt Club della loro cittò Athens. Il concerto è disponibile da molto tempo, sia in forma illegale (è uno dei più diffusi in bootleg nella storia del gruppo), sia in forma ufficiale: venne pubblicato a pezzi sui CD singoli delle canzoni del successivo "Monster" e la band diffuse pure una cassetta vuota per registrarli e trasformarli una sorta di disco dal vivo ufficiale, "R.E.M. live '92. Probabile quindi che l'edizione deluxe si concentri sui demo - che a differenza di quelli dei dischi precedenti non sono mai circolati neanche in forma di bootleg.

L'album contiene alcune delle canzoni più note del gruppo, tra cui il primo singolo "Drive" (di cui esiste anche una versione rock, suonata appunto nel concerto di Athens), "Everybody hurts" e "Man on the moon", dedicata al comico Andy Kaufman - e da cui prende il titolo il film di Milos Forman di cui la band curò pure la colonna sonora. 

Negli ultimi anni della carriera della band è diventato il brano di chiusura dei concerti, nonché l'ultimo brano suonato in assoluto dal gruppo, nel concerto finale della loro carriera, a Mexico City, il 18 novembre del 2008.

Published in Music Magazine
Page 1 of 15
 

Gentile cliente il nostro sito usa i cookie per memorizzare le abitudini di navigazione e rendere la tua esperienza più gradevole. Il trattamento di tali informazioni è fatta conformemente a ciò che è previsto dalla Legge, per saperne di più visualizza termini e condizioni.

Accetto i cookie da questo sito.